Blog

E’ tempo di una pausa 

Ci sono tanti momenti nella vita in cui si dice basta, adesso mi fermo e mi prendo una pausa. Può essere una pausa inerente allo studio, al lavoro, a una relazione con un partner che si tramuta in qualcosa di troppo spinoso e difficile da gestire. Ecco, adesso la pausa me l’hanno chiesta i miei capelli.

Dire che abuso della piastra per capelli sarebbe riduttivo, ho iniziato a utilizzarla quando avevo quattordici anni, e nonostante sia passato molto tempo ho avuto la pessima abitudine di continuare a ripetere l’errore giorno dopo giorno. Inutile sottolineare che consiglio vivamente a tutti di NON fare come ho fatto io. Di per sé la piastra non rovina i capelli, assolutamente no, è un mito da sfatare: chi li rovina, è chi li tratta male.

Sapete cosa facevo quando ero piccola? Premettendo che ho i capelli molto lunghi, fino al sedere, da adolescente – che, come tale, non ascoltava i consigli della propria madre – praticamente asciugavo la mia chioma dopo il bagno, direttamente con la piastra. Mia madre aveva comprato una piastra che millantava di asciugare e lisciare contemporaneamente, io ho visto in quel semplice oggetto da utilizzare ogni giorno un alleato, quando in realtà avrei dovuto vederci una minaccia.

Sono arrivata ad avere dei capelli terrificanti, la mia parrucchiera me lo ha sempre detto guarda, posso farti tutte le maschere per capelli che vuoi, ma se non la smetti di asciugarteli con la piastra rimarrai pelata. E quando ho iniziato a vedere i capelli, troppi capelli, venirmi via tra le mani quando li toccavo, ho capito che era il tempo di prendermi una pausa. Dalla piastra? Purtroppo sì, ma più che altro dalle brutte abitudini!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *